Soldi

Ecco l’atteggiamento verso il denaro che ti renderà ricco e felice

0

Dopo averti parlato della regola del 70/30, una strategia per il raggiungimento della libertà finanziaria, oggi voglio fornirti degli spunti per approcciare al denaro con la giusta filosofia.

Solitamente le persone hanno un atteggiamento verso il denaro che conduce inevitabilmente alla frustrazione. Pensano che l’unico atteggiamento possibile sia quello di provare una certa avversità nel dover fronteggiare le spese: detestano pagare le tasse, detestano pagare le bollette, detestano consumare; insomma, detestano cedere una parte dei loro soldi.

Questo atteggiamento verso il denaro talvolta sfocia nell’accattonaggio vero e proprio o comunque nella ricerca del “sotterfugio” finalizzato a non pagare o a pagare di meno. Non mi riferisco soltanto agli evasori fiscali, ma anche a tutti coloro che in dinamiche sociali di vita quotidiana tentano sempre di “scamparsela” quando si tratta di pagare o restituire un prestito. Probabilmente conoscerai anche tu qualcuno particolarmente avaro o qualcuno a cui hai prestato del denaro e che non te l’ha più restituito, magari facendo finta di essersi dimenticato. Queste persone sono attaccate ai soldi in modo così gretto che, anche dinanzi a cifre modiche, rischiano di fare davvero delle brutte figure.

Se il denaro scorre veloce, tutte le porte si aprono.

William Shakespeare

Qual è il giusto atteggiamento verso il denaro?

Si tratta innanzitutto di una scelta di stile di vita. Ci sono modi e modi di considerare il denaro, e di vivere. Allora perché non adotti una filosofia che ti dia gioia anziché frustrazione? È semplice! Ad esempio, prova a cambiare atteggiamento verso il denaro dicendoti: “Mi piace pagare le tasse perché questo contribuisce a creare la società in cui vivo. E perché la società funzioni ci sono delle cose che non posso fare da solo. Non posso costruire un pezzo di strada o un ospedale. Per questo esiste la pubblica amministrazione che è composta di persone che fanno le cose per conto di tutti noi cittadini, che non possiamo o non vogliamo fare. Dal momento che le strade, i marciapiedi, la polizia, i vigli del fuoco, la magistratura sono tutti sevizi che necessitano di soldi, accetto di pagare le tasse. E lo faccio con l’animo lieto perché sto contribuendo alla sicurezza, alla giustizia e alla libertà della società in cui vivo”. Poi continua in questa direzione: invece di considerare i soldi per le bollette soltanto come una “maledetta” spesa da sostenere, e di brontolare quando vedi gli importi, potresti farti spronare da questa spesa. Se noti che le tue uscite aumentano, allora forse è giunto il momento che ti dia da fare per incrementare le tue entrate. Non affliggerti pensando che quello che guadagni oggi debba per forza essere quello che guadagnerai anche in futuro. Già ti ho suggerito che puoi investire il 10% di quello che guadagni in un’altra attività in modo tale da garantirti una seconda fonte di guadagno oltre al tuo lavoro principale. E i consumi? Non sono forse un modo per mettere in circolazione i tuoi soldi e contribuire così a costruire un’economia dinamica e a diffondere il benessere finanziario? Una società più ricca non è forse anche più sicura?

Rifletti su queste cose e chiediti se non vivresti meglio imparando a farti piacere la spesa di denaro piuttosto che detestarla. Credimi se ti dico che questo atteggiamento verso il denaro produrrà in te un effetto straordinariamente positivo, conducendoti alla felicità.

Ricorda: fare soldi, come qualunque altra conquista, richiede la giusta predisposizione d’animo. Non puoi conseguire la libertà finanziaria se ti farai attanagliare e inquinare l’anima da un atteggiamento verso il denaro negativo. Credi che una persona ricca ma avara sia libera finanziariamente? No, quella è schiavitù finanziaria! La libertà autentica, quella che trasmette gioia e gratificazione, è quella che ottieni facendo fruttare il tuo denaro per il tuo bene, delle persone che ti circondano e della società in cui vivi. Essere liberi, insomma, anche di spendere (per se stessi) e di donare (agli altri); e non soltanto ed esclusivamente di accumulare.

GRATIS PER TE
crescita personale
Compila il modulo sottostante e scarica gratis l'eBook Esercizi pratici per migliorare la propria vita, tutti gli estratti delle mie pubblicazioni e altre risorse di crescita personale. Potrai, inoltre, accedere al gruppo chiuso su Facebook, una comunità riservata ai lettori del blog dove quotidianamente ci si confronta scambiandosi informazioni utili.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità
al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

Francisco Pacifico
Esperto nel successo personale, ho fondato il blog Arricchisciti.com in quanto ritengo che l'eccellenza sia un diritto universale che tutti dovrebbero poter esercitare liberamente, al fine di migliorare la propria vita e contribuire al progresso dell'umanità.
Potrebbero interessarti anche
spendere di meno
Spendere di meno: ecco 3 modi per risparmiare e vivere meglio
fare soldi con la mente
Fare soldi con la mente: come attrarre la ricchezza